SCRIVERE BENE, COME?    SCRIVERE BENE, PERCHE'?

Laila Cresta con Walter Viaggi (I Premio Haiku) alla Premiazione del V Conc. Poesia Occ. e Haiku, Genova 2016
Laila Cresta con Walter Viaggi (I Premio Haiku) alla Premiazione del V Conc. Poesia Occ. e Haiku, Genova 2016

Il perché, è ovvio: perché ci piace andare in giro puliti, prima di tutto, ma anche vestiti "bene", in modo cioè che ci valorizzi come persone, comunicando quello che di noi vogliamo comunicare. Ma... come?

Una lingua che non sia stata "congelata" in un certo punto della propria storia (come il latino detto "classico", quello detto "ecclesiastico", o quello medievale) è un organismo in continuo divenire: per quanto un "italianista" possa amare Dante o Manzoni (che già usano due lingue diverse) non si esprime con la stessa lingua di nessuno di questi due "grandi". Il nostro mondo è certo diverso dal loro, lo sono la nostra cultura e la nostra mentalità. Però... Una lingua umana è un mezzo di comunicazione, non può non avere stereotipi condivisi, espressioni comuni, un "colore" comune in buona parte figlio dell'epoca, dell'ambiente culturale, e anche del livello medio di cultura condivisa nei diversi ambienti. Certo, ci vogliono regole di base uguali per tutti, o non ci capiremmo più. Queste regole di base sono quelle della GRAMMATICA FONDAMENTALE, quella che una volta si studiava a scuola. A lungo al primo posto nell'elenco degli e-book più venduti, questo manuale della Delos Digital è stato addirittura definito "appassionante" e Laila Cresta è stata ringraziata più volte per il proprio lavoro. Un buon livello di competenza grammaticale è già la base indispensabile allo SCRIVERE BENE, anche se ogni campo dello scibile umano ha, in ogni lingua, un suo proprio linguaggio specifico. Tutti però obbediscono alla GRAMMATICA FONDAMENTALE.

Nel 2017 è uscito "Verbi e punteggiatura", che parla di due aspetti della nostra lingua non facili da usare, ma indispensabili per fruire appieno di un testo e più ancora per produrre un testo che unisca alla correttezza lessicale e grammaticale una forma piacevole.

La poesia invece è arte, e il livello dell'arte non è da tutti. Quello della produzione, almeno: SCRIVERE POESIA (e-book Delos Digital). Il livello della fruizione però, è privilegio di tutti gli esseri umani sensibili. E' però ovvio che ciò che si conosce venga apprezzato e capito in modo più approfondito, più completo, più soddifacente, Persino la bellezza, conoscendone genesi e modi, è più fruibile, è più BELLA.