LE POESIE DEL CREPUSCOLO

L'imagination est ce qui tend à devenir réel" (Bréton)

(in copertina, "MAREGGIATA" del pittore Franco De Angelis)

La silloge è stata premiata sia come estratto inedito che come testo edito. Si tratta in fondo della continuazione della silloge "Di terra e di cielo", che si dipanava in  una disperazione che pareva senza scampo.  Nata come "Le poesie del mio crepuscolo", questa seconda silloge è invece pervasa, nelle prime liriche, della rassegnazione della poetessa di fronte al crepuscolo di una vita che la perdita dell'amore ha segnato, ma, a mano a mano che si prosegue nella lettura, questo crepuscolo finisce per essere una dolce e consapevole maturità, nella coscienza che essa potrà ancora contenere la bellezza dell'essere viva. Queste sono poesie d'amore, dunque, ma poesie del percorso che porterà a un ritrovato amore di sé.

 Un estratto inedito di questa silloge (dal titolo: "Le poesie del mio crepuscolo") è stato premiato con medaglia al Premio Andronico di Roma (2015) e la silloge stessa è risultata IV^ su 110 nella sezione "Poesia Crepuscolare" del Premio Nazionale Polverini di Poesia Edita.

 

Laila Cresta

Le Poesie de Crepuscolo

Arduino Sacco Editore

ISBN -978- 88- 6951- 181- 3

 

prezzo 9,90 euro