IV CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA OCC. E HAIKU- GENOVA 2015 con I RACCONTI DI ERATO

POESIA: I PREMIATI

 

NUNZIO INDUSTRIA

I Premio Assoluto per la Poesia Occidentale e Haiku

 

PASQUALE ASPREA

I Premio Haiku Sezione “Classica”

 

SALVATORE STEFANELLI

II Premio Haiku Sezione “Classica”

 

ANTONIO SCOMMEGNA

III Premio Poesia Occidentale

 

RITA MUSCARDIN

II Premio Poesia Occidentale

 

MARIA GRAZIA TOMASSINI

I Premio Poesia Occidentale

 

FEDERICO DA DALT

DANIELE MASSI

Segnalazione di Merito Haiku

 

I RACCONTI DI ERATO: I PREMIATI

 

Rita Muscardin: IV Premio

Salvatore Stefanelli: III Premio

Germana Meli: II Premio

M. Grazia Bertora: I Premio

 

L’antologia, illustrata da un grande pittore come Franco De Angelis (Sestri Levante- GE), da un disegnatore eccellente come il napoletano Dino Rotoli, e da immagini storiche di libero dominio internet, sarà pronta quanto prima. Ne verrà dato l’annuncio contestualmente alla data della Premiazione.

Complimenti a tutti i vincitori.

 

 

SCELTE

La nostra Giuria è stata pressoché unanime nel valutare il livello di eccellenza delle opere di Nunzio Industria: abbiamo dovuto valutarlo, diciamo così, separatamente rispetto agli altri. Il livello delle opere era però particolarmente alto, quest'anno, e questo ha reso l'antologia molto piacevole da leggersi ( e anche da guardarsi, data la qualità delle immagini).

C'è poi la novità dei Racconti. Non pensavamo di ricevere opere così piacevoli e ben scritte, ma lo sono, eccome. Tutti legati al tema che chiamiamo "classico" ("UOMINI, E DONNE, SUL MARE), sono racconti di ambientazione marinara fra i quali non è stato sempre agevole scegliere.

Una parola infine su due poetesse, Rita Muscardin e Maria Grazia Tomassini. Le loro opere sono di grande valore: molto diverse le une dalle altre, ovviamente, ma ugualmente valide. Non è stato semplice scegliere: le votazioni che hanno meritato si equivalevano. Siamo perfino stati tentati, per un momento, di attribuire due "pari merito", ma non ci sembrava giusto. "Non è bello, gigia, non è bello, e non sta neanche bene", avrebbe detto il nostro Govi.

Alla fine è stato decisivo il giudizio di Laila Cresta, ovviamente, ma... che mal di pancia, scegliere! Complimenti a tutte e due.