VIII CONCORSO INTERNAZIONALE

 

DI POESIA OCC. E HAIKU, GENOVA 2019

 

CON LE “SHORT STORY”  DI ERATO

 

DATA DI SCADENZA: 30 giugno 2019

 

Sezioni: Poesia, Haiku, Poesia trad. giapponese, Short story .

 

1 - SEZIONE POESIA

 

 Max. n. 2 poesie occ. in lingua italiana (max di 25 versi) in un unico file, e/o 5 haiku o componimenti giapponesi tradizionali, in altro file unico – Si accettano anche le poesie in altre lingue regionali e nelle lingue straniere, purché corredate da adeguata versione in lingua nazionale: non si può dimenticare che, in realtà, quello che la giuria (per lo più ligure) sarà in grado di giudicare, potrà essere proprio la versione in lingua.

Si raccomanda di numerare i componimenti, perché per la giuria sia più agevole indicare la valutazione degli haiku, per loro natura sprovvisti di titolo.

 Per partecipare al concorso, è obbligatorio dedicare almeno un componimento a un tema molto genovese e molto italiano:

                 UOMINI, E DONNE, SUL MARE                           

2 - SEZIONE HAIKU e giapponese tradizionale

 

     Come molti ormai sanno, l'haiku consiste di 17 sillabe, così come il nostro endecasillabo consiste di 11. Come non si prenderebbero in considerazione versi di dieci sillabe qualificati come "endecasillabi", allo stesso modo non si prenderanno in considerazione poesiole definite "haiku" con un numero a caso di sillabe. Esiste poi la diffusa convenzione che nell'haiku non siano accettabili sinalefe, dialefe e virgole, "non presenti in giapponese" (che è scritto in kanji...), ma secondo noi ci si dimentica che la poesia è sempre anche ritmo, in qualsiasi lingua nasca, e che noi usiamo la lingua italiana (che ha parole per lo più piane), non il giapponese (che ha parole per lo più tronche): il loro ritmo è ben diverso.

Non dimentichiamo invece che l'haiku è il dono di un'emozione, anche dell'emozione data da una bella immagine naturale (haiga). 

Nella poesia tradizionale giapponese pre-Basho (15° sec), ad es. nel Kokin Waka shu, x sec, all'haiku che presenta l'emozione che il poeta vuole suggerire, si fanno seguire due settenari che quell'emozione la chiariscono: 5- 7- 5- 7- 7. Esempio:

 

Scorre sul fiume

il colore che il ramo

si scrolla da sé.

Varia con la stagione

della vita che scorre.

(L.C.)

 

Per maggior chiarezza, data la complessità del discorso, si potrebbero leggere: "Mondo Haiku" (euro 1,99 su Amazon) o "Haikumania" (euro 2,99, SU Amazon), di Laila Cresta.

 

3- SEZIONE PROSA: LE SHORT STORY

La nostra STANZA ha ormai l’abitudine di chiamare a sé anche gli affabulatori, coloro che hanno desiderio di esprimersi raccontando le loro storie alla nostra Erato.

Si partecipa con un unico racconto breve, anzi brevissimo, una vera “short story” di non più di una cartella: pensate a certi racconti fulminanti che lasciano con l'amaro in bocca, o col sorriso sulle labbra. Ad esempio, potete leggere "Razza di deficienti", di Isaac Asimov, oppure i racconti premiati al nostro concorso (le antologie sono in rete, anche su Amazon).

Il tema è sostanzialmente libero, ma Genova è stata per secoli la città dei "Conservatores Maris", i "Custodi del Mare", e saranno privilegiati i racconti di ambiente marinaro e/o marino.

 

 

3- Nel medesimo file delle opere, specificare: 

                     - Cognome, Nome, eventuale     pseudonimo,

                        e-mail, indirizzo postale;

                    - Sezione: poesia occ./ haiku/ o short story

                    - tema classico / tema libero.

                     - dati sull'autore che si ritengono essenziali 

                        per una maggiore comprensione dei testi.

La Sezione e il tema dovranno essere riportati nell'oggetto della e-mail.

 

 Aggiungere nel/nei file dei testi inviati la dicitura:

 

Dichiaro sotto la mia responsabilità che le opere inviate sono inedite e frutto esclusivo del mio ingegno.

 

PER I MINORENNI, E' NECESSARIA L'AUTORIZZAZIONE SCRITTA DI UN GENITORE.

 

PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL’OBBLIGO, è prevista una Sezione Scuole GRATUITA, con Attestato di Premiazione e pubblicazione in antologia.

Indispensabile allegare l’autorizzazione alla partecipazione del Capo d’Istituto, con l’indicazione della classe, della scuola e, in caso che i ragazzi intervengano alla premiazione, dell’insegnante accompagnatore.

Ogni autore potrà pubblicare in altri contesti le pagine dell'antologia che lo riguardano, ma dovrà citare l'autore e i dati dell'antologia stessa.

 

 4.    Il contributo per le spese di organizzazione (attestati e antologie) è di 20 euro.

 

Scannerizzazione del versamento intestato a:

 

Laila Cresta 

 

codice IBAN: IT48T0617501415000000667180,

 

banca CARIGE, Genova.

 

La cerimonia di premiazione sarà tenuta nel corso di un "rinfresco di poesia": la parte "gastronomica" dell'incontro sarà pagata direttamente al locale, in ragione di 10 euro a persona.

 

Una poesia apparsa solo nel proprio blog personale, Stanza di Erato la considera inedita (in genere però non lo è). Lo stesso discorso non si applica al racconto, che non dovrà essere mai apparso neppure in rete.

 

 Indirizzo dell’invio: stanzaerato@gmail.com 

 

L'elenco dei vincitori, proclamati fra i mesi di giugno e settembre, sarà pubblicato su www.stanzaerato.com e richiamato su facebook Stanza di Erato, su G+, su Linkedin e su Twitter. Ognuno dei premiati sarà avvisato personalmente tramite e-mail.

 Fotografie della premiazione e un articolo su di essa, appariranno su www.stanzaerato.com

 

I VINCITORI RICEVERANNO

 

 

l’ATTESTATO

e una copia dell’ANTOLOGIA CRITICA delle opere vincitrici,

curata da Laila Cresta, con qualificati interventi dei membri della Giuria, composta di prestigiose figure del mondo della cultura e della poesia.

 Tale antologia sarà inoltre reperibile sui principali siti di vendita on-line.

I nomi dei Premiati saranno pubblicizzati  sul presente sito, su scuolapoeticagenovese.blogspot.com, su G+ e su Linkedin.

 

 Laila Cresta e “La Stanza di Erato